Aria condizionata senza unità esterna: come funziona - Blog | Tekno Point

Anche l’occhio vuole la sua parte, soprattutto quando si parla di aria condizionata senza unità esterna. I classici condizionati, montanti sulle facciate dei palazzi, sono davvero brutti da vedere. Ma, per fortuna, antiestetiche installazioni possono essere evitate grazie a impianti senza unità esterna. Risultano praticamente invisibili e garantiscono le stesse prestazioni dei modelli con motore esterno. Rappresentano la soluzione ideale per la climatizzazione di edifici di pregio inseriti all’interno di centri storici, dove esistono vincoli paesaggistici o architettonici, o nei condomini che adottano regolamenti particolarmente restrittivi. Godersi l’aria condizionata senza unità esterna, cioè senza rovinare la vista e la bellezza estetica del palazzo, è più semplice di quanto si possa pensare. Scopriamo insieme cosa sono i condizionatori senza unità esterna e come funzionato.

Cos’è?

L’aria condizionata senza unità esterna nasce come alternativa ai tradizionali condizionatori dotati di motore esterno. Normalmente un impianto di condizionamento è costituito da una unità esterna (il motore) e una unità interna (lo split) che genera l’aria fresca all’interno della stanza. Nei condizionatori di ultima generazione senza unità esterna i motori non sono più montati all’esterno, ma sono nascosti all’interno del fabbricato, grazie all’uso di speciali unità motocondensanti a scomparsa. Il principio di funzionamento è lo stesso, quello che cambia con l’aria condizionata senza unità esterna è l’impatto estetico. L’edificio, visto dall’esterno, praticamente non presenta segni di climatizzazione. Scopri i condizionatori senza unità esterna di Tekno Point,

Come funziona

Gli impianti per l’aria condizionata senza unità esterna agiscono come i tradizionali condizionatori. Sono dotati di un circuito all’interno del quale scorre il gas refrigerante, di un compressore e di due scambiatori di calore. Semplicemente il compressore, che serve a comprimere e raffreddare il fluido, e gli scambiatori di calore sono collocati all’interno e non più all’esterno. In aggiunta ci sono degli speciali ventilatori centrifughi che aspirano da fuori l’aria necessaria per il corretto funzionamento dei climatizzatori.
Nell’aria condizionata senza unità esterna il raffreddamento può avvenire in due modi: usando un sistema aria-aria o un sistema acqua-aria.
Come i prodotti tradizionali, anche i condizionatori di ultima generazione senza unità esterna possono essere monosplit o essere collegati a più split. L’aria condizionata può essere diffusa attraverso:

  • split murale,
  • cassetta a 4 vie,
  • consolle,
  • unità canalizzata.

Il sistema aria – aria

Nei sistemi che impiegano l’aria condizionata senza unità esterna di tipo aria aria il condizionatore viene collegato all’esterno tramite dei fori sulla parete. Grazie a degli speciali ventilatori centrifughi, l’aria viene aspirata all’interno per realizzare lo scambio termico necessario al raffreddamento e consentire il corretto funzionamento. Esternamente sono visibili solo delle piccole griglie di 20 centimetri di diametro, mentre le motocondensanti interne sono molto compatte e possono essere nascoste in locali tecnici, nei garage, nei sottotetti o nelle lavanderie. Questi sistemi sono silenziosi e molto efficienti. Tekno Point per aumentare le prestazioni di questi condizionatori di ultima generazione ha adottato il nuovo gas refrigerante R32 in grado di assicurare ottime performance e un ridotto impatto ambientale.

Il sistema acqua – aria

I sistemi di aria condizionata senza unità esterna di tipo acqua-aria, invece, non hanno nessun foro di uscita. Sono completamente invisibili dall’esterno. Il raffreddamento avviene usando l’acqua che normalmente si impiega in ambito domestico. Il condizionatore viene collegato all’impianto idrico e utilizza l’acqua per compiere lo scambio termico.
Il montaggio è più semplice perché non richiede opere murarie. Questi condizionatori ultima generazione senza unità esterna si installano facilmente dentro un mobile sotto il lavello, in bagno o in ogni piccolo spazio. Possono essere collegati ad impianti ad acqua a perdere o ad anello, inoltre sono estremamente silenziosi ed efficienti perché lo scambio termico tra acqua e aria ha prestazioni migliori rispetto allo scambio termico tra aria e aria. In particolare i sistemi ad aria condizionata senza unità esterna acqua-aria di Tekno Point come IDRA Next e IDRA CED garantiscono l’utilizzo d’acqua più basso sul mercato, riducendolo dal 40% al 50%, rispetto a prodotti similari.

Scopri la gamma completa dei condizionatori senza unità esterna

Comments (2)

  1. […] Climatizzare edifici storici richiede particolare attenzione per garantire il rispetto di precise e restringenti condizioni termiche interne, con particolare attenzione al mantenimento di specifici livelli di umidità relativa interna. È necessario, soprattutto, prestare particolare attenzione ai seguenti parametri: […]

  2. […] città stanno diventano sempre più calde e i condizionatori senza unità esterna sono fondamentali per mantenere una qualità della vita accettabile in questi contesti. Il […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *