Condizionatore in condominio: come installarlo ovunque | TeknoPoint

Installare un condizionatore in condominio è più semplice di quanto tu possa pensare. Nuove soluzioni tecnologiche rendono l’aria condizionata alla portata di tutti. Ogni appartamento può finalmente godere di un clima confortevole, superando le classiche situazioni critiche: quando si vive in centro storico, quando non si dispone di un balcone o quando si abita ai piani alti di un palazzo. Vediamo insieme come realizzare l’installazione del condizionatore in condominio senza disturbare i vicini e il decoro.

Installare un condizionatore in condominio: i problemi

Installare un condizionatore in condominio, soprattutto in un centro storico, evidenzia il problema dell’impatto estetico. Il montaggio dei motori dei climatizzatori sulle facciate crea delle situazioni visivamente molto sgradevoli, violando il decoro architettonico. Per tutelare la bellezza del contesto artistico e paesaggistico molti comuni prevedono delle condizioni molto rigide in materia. In alcuni è espressamente vietato l’allacciamento di impianti per l’aria condizionata, cavi elettrici e altri apparecchi a vista. L’installazione del condizionatore in condominio deve inoltre tener conto del regolamento condominiale che può presentare delle limitazioni sia per quanto riguarda l’aspetto estetico sia per quanto riguarda il rumore. Il ronzio del motore esterno, infatti, se collocato vicino all’appartamento confinante può arrecare fastidio ai vicini. Anche una difficoltà pratica rende più difficile installare un condizionatore in condominio. Negli edifici sprovvisti di balcone il montaggio ai piani alti richiede l’intervento di una gru o la realizzazione di apposite impalcature.
Altro aspetto da considerare oltre a quello dell’estetica riguarda quello delle normative. In questo ambito infatti ci sono delle normative molto stringenti a riguardo dell’installazione dei climatizzatori sulle facciate delle case e dei condomini.
L’art 1120 del codice civile parla di decoro architettonico da preservare sia per edifici di pregio che per costruzioni popolari. A questo si aggiunge il D. LGS 42/2004 che afferma che tutte le costruzioni devono rispettare nel loro aspetto esterno il decoro edilizio ed inserirsi armonicamente nel contesto urbano. La commissione edilizia, ha la facoltà di imporre ai proprietari l’esecuzione di opere e la rimozione di elementi contrastanti con le caratteristiche ambientali, […] e di imporre ai proprietari la loro sistemazione […] con oneri a carico del proprietario inadempiente.
Per l’installazione di apparecchi di climatizzazione, dovrà essere acquisito il nulla osta dell’autorità competente qualora avvenga su immobili vincolati ai sensi del D. Lgs. n.42/2004 parte 1^ e 2^, o in aree tutelate ai sensi del D.Lgs. n.42/2004 parte 3^. Gli apparecchi non devono essere collocati sui fronti principali dell’edificio o essere visibili dalla pubblica via […]. Nell’installazione dovrà inoltre essere rispettata la distanza minima di ml. 2,00 dalle finestre di altra proprietà verso le quali comunque non deve essere indirizzato il getto di aria calda e ad una altezza da terra di almeno ml. 2.00 […]

Installare un condizionatore in condominio: la soluzione

In tutte le situazioni in cui installare un condizionatore in condominio può sembrare impossibile a causa dei regolamenti o delle difficoltà tecniche, la soluzione è rappresentata dai climatizzatori senza unità esterna. Si tratta di prodotti tecnologicamente evoluti che permettono di avere l’aria condizionata senza dover montare i motori esterni. Sono dotati di un dispositivo motocondensante, dalle dimensioni compatte, che viene installato dentro agli appartamenti, nel sottotetto o in un locale di servizio come la lavanderia o il bagno. In alcuni casi può essere anche incassato dentro ad un mobile. L’installazione del condizionatore in condominio non richiede l’uso di particolari attrezzature come scale, gru o impalcature per raggiungere i piani alti. E’ sufficiente realizzare dei piccoli fori sulla facciata e, in alcuni modelli, nemmeno quelli.

Condizionatore in condominio: i prodotti Tekno Point

Tekno Point ha messo a punto una gamma completa di condizionatori per condominio, senza unità esterna. I modelli si dividono in due categorie.
I climatizzatori aria aria della linea ELFO sono dotati di speciali ventole che aspirano dall’esterno, attraverso dei piccoli buchi praticati sulla parete, l’aria necessaria per realizzare lo scambio termico e produrre l’aria condizionata. I fori vengono completamente nascosti alla vista usando delle griglie colorate nella stessa tinta della facciata.
Nei modelli della serie IDRA Next l’installazione del condizionatore in condominio non richiede neppure la realizzazione di queste minime aperture. I prodotti di questa linea sono dei climatizzatori ad acqua. Vengono collegati al normale impianto idrico presente nell’appartamento e si servono dell’acqua per sviluppare l’aria condizionata.
Scegliendo un prodotto Tekno Point come condizionatore per il condominio, è possibile avere dei modelli silenziosi, ecologici ed efficienti. In particolare IDRA Next è in classe A+++ e vanta il più basso consumo di acqua della sua categoria.
Scopri tutti i condizionatori da condominio senza unità esterna di Tekno Point.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *