Condizionatori a scomparsa: 3 caratteristiche da avere - Tekno Point

I condizionatori a scomparsa, cioè senza unità esterna, stanno innovando il settore della climatizzazione negli ultimi anni. L’evoluzione tecnologica ha reso disponibili dei prodotti con prestazioni paragonabili ai tradizionali climatizzatori con il motore esterno, dotati però di indubbi ulteriori vantaggi. La riduzione dell’impatto estetico rappresenta il primo punto di forza, ma anche altre caratteristiche li rendono particolarmente interessanti per un moderno comfort abitativo. Non tutti i condizionatori a scomparsa sono però uguali. Vediamo quali caratteristiche deve avere un prodotto di qualità:

Vantaggi dei condizionatori a scomparsa: l’estetica


I condizionatori a scomparsa permettono innanzitutto di risolvere i problemi legati al decoro architettonico. Dall’esterno sono praticamente invisibili, tanto da poter essere tranquillamente collocati in edifici costruiti nei centri storici e nei luoghi soggetti a vincoli artistici, storici e paesaggistici. Molti regolamenti comunali e condominiali vietano oggi l’installazione dei climatizzatori a vista, con i motori installati all’esterno degli edifici.
Il design dei condizionatori con unità esterna a scomparsa realizzati da Tekno Point è particolarmente innovativo: la motocondensante è molto compatta, facilmente collocabile dentro spazi di dimensioni ridotte, mentre l’unità interna (lo split) è progettata per integrarsi armoniosamente negli ambienti, senza intaccare l’estetica dell’arredamento.
Una soluzione ancora meno impattante consiste nell’installare un condizionatore ad incasso canalizzato, inserito nel controsoffitto o nella parete. Una griglia, montata a filo del muro, è l’unico elemento visibile, mentre tutto il resto dell’impianto di climatizzazione è nascosto.
I condizionatori a scomparsa permettono di supportare diversi tipi di sistemi di condizionamento: split murale, cassetta a 4 vie, consolle e unità canalizzata.

Vantaggi dei condizionatori a scomparsa: la silenziosità

Progettati per essere inseriti all’interno degli edifici, i condizionatori a scomparsa sono davvero silenziosi. Vengono costruiti con particolari accorgimenti tecnici per ridurre al minino l’emissione del rumore e adottano speciali componenti fonoassorbenti. I climatizzatori della linea IDRA next in particolare hanno una rumorosità bassissima, che può essere paragonata a quella di un frigorifero in funzione. La pressione sonora varia, a seconda del modello, da 41 dB(A) a 45 dB(A) che possono essere ulteriormente abbassati di altri 5 dB(A), grazie ad un kit silenziante opzionale. Questi condizionatori a scomparsa sono di tipo acqua-aria, collegati all’impianto idrico. Per realizzare lo scambio termico che serve a generare l’aria condizionata impiegano la normale acqua dell’acquedotto o da altra fonte naturale, come ad esempio un pozzo. 
Per chi preferisce i sistemi aria-aria, il condizionatore ad incasso canalizzato è una soluzione che permette avere l’aria condizionata senza apparecchi interni visibili. La motocondensante del climatizzatore è collocata in un ambiente tecnico, a distanza, e l’aria viene diffusa silenziosamente attraverso condotti dell’aria.

Vantaggi dei condizionatori a scomparsa: la sostenibilità

In un’ottica di ecosostenibilità e contenimento dei costi è molto importante scegliere condizionatori a scomparsa ad alta efficienza, capaci di lavorare al meglio in entrambe le fasi di raffreddamento e riscaldamento. I climatizzatori ELFO Multisplit di Tekno Point sono certificati in classe A per le prestazioni energetiche e adottano il gas refrigerante ecologico R32. Questa nuova soluzione permette di ridurre ai minimi termini l’impatto sull’ambiente e sull’effetto serra. 
I condizionatori con unità esterna a scomparsa che funzionano ad acqua, come quelli della linea IDRA next, raggiungono performance ancora migliori: lo scambio termico tra acqua e aria è, infatti, più efficiente di quello tra aria e aria, richiedono perciò meno energia elettrica per funzionare e consumano molto meno. Il modello monosplit e le versioni multisplit e RING (ad anello d’acqua) sono in classe A++. Idra next si distingue inoltre per il più basso utilizzo di acqua in assoluto tra i condizionatori a scomparsa della sua categoria.
Scopri tutta la gamma dei condizionatori a scomparsa Tekno Point.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *